LE FRASI IN GRASSETTO ASTERISCATE SONO MODIFICHE (A)*

Ecco comunque come preparo io la mia pinsa romana seguendo la mia ricetta e creando il mix da sola e utilizzando il forno classico; ovviamente il risultato è diverso rispetto a quello che si trova nelle “pinserie” romane o nelle pizzerie che preparano anche la pinsa; il mio consiglio è di provare e sperimentare partendo dalla ricetta fino a trovare quella che più fa al caso vostro e che meglio si adatta alle vostre esigenze e anche al vostro forno! Ingredienti per circa 6 pinse romane

1 Kg di mix di grano tenero, soia e riso così composto:

INGREDIENTI

  • * 800 grammi di farina di grano tenero
  • * 150 grammi di farina di riso
  • * 50 grammi di farina di soia
  • * 80 grammi licoli *
  • 20 grammi di sale
  • 10 grammi di olio extravergine di oliva
  • 1 litro di acqua fredda di frigorifero in modo da arrivare all’80% di idratazione (800 gr * se mettete a filo ne prende di piu’)

PROCEDIMENTO

1. Con le mani miscelare le tre farine quindi aggiungere il lievito sciolto in 150 grammi di acqua fredda* e mescolare a mano o con l’impastatrice.
2. Aggiungere l’80% dell’acqua fredda ed impastare per circa 3-4 minuti. 15 minuti di fermo tecnico*
3. Aggiungere il sale all’impasto ed impastare ancora quindi aggiungere anche l’olio e continuare ad impastare.
4. Aggiungere l’acqua fredda restante, impastare ancora per almeno 5 minuti.
5. Sistemare l’impasto della pinza in una ciotola e metterlo in frigorifero per minimo 24 ore (io di solito lo tengo 48!)anche fino a 120* quindi, trascorso il periodo della maturazione*/lievitazione, tirarlo fuori e ricavarne i panetti da stendere lasciandoli riposare fin quando non sono raddoppiati di volume ovvero per circa 3 ore circa*
6. Riprendere i panetti, stenderli sulle teglie unte e condirle. Cuocere la pinsa in forno caldo a 240° * per circa 10 minuti o quando la pinsa risulta croccante all’esterno e morbida all’interno.
Tempo di preparazione: +24 ore quello che serve*
Risultato: la pinsa è particolare perché essendo molto molto idratata è leggera e croccante all’esterno. Gli ingredienti possono fare la differenza ma anche la semplice con sale e olio extravergine di oliva è favolosa (vedere la foto per capire!)!
Variante: potete preparare un lievitino a base di farina, acqua e lievito da utilizzare al posto del lievito classico per un effetto ancora più naturale, abbiamo gia’ usato il licoli ma anche usare in aggiunta 1 grammo di lievito secco puo’ essere interessante*
Consiglio: se mentre impastate vi rendete conto che avete esagerato con l’acqua aggiungete farina sempre proporzionata tra le tre miscele mentre se vi rendete conto che è troppo secca aggiungete acqua fredda di frigorifero a filo impastando di continuo. In entrambi i casi potrebbe essere necessario aggiungere sale.